Saperi in Rete

Seguici sui nostri canali

Istruzione penitenziaria

 

 

A cura di Alfonsa Gucciardo (Cpia 2 Varese Tullio De Mauro) 

L’istruzione penitenziaria negli istituti di pena italiani è un pilastro cruciale per la rieducazione e il reinserimento sociale dei detenuti: questo sistema abbraccia corsi di istruzione scolastica, formazione professionale e collaborazioni con istituti esterni anche per percorsi universitari.

I Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti gestiscono la scuola primaria, certificazioni linguistiche e collaborazioni per l’istruzione secondaria. La recente riforma favorisce la personalizzazione dell’iter formativo attraverso accordi individuali: in particolare, sono attivi corsi dedicati all’alfabetizzazione e all’apprendimento della lingua italiana per detenuti stranieri. La formazione professionale è flessibile, rispondendo alle esigenze regionali e del mercato del lavoro.  Questo approccio integrato mira a valorizzare il patrimonio culturale e professionale dei detenuti, contribuendo al loro percorso di riabilitazione.

Le fonti normative per l’istruzione penitenziaria in Italia includono diverse leggi e regolamenti che delineano gli aspetti organizzativi e didattici di questo settore. Alcune delle principali fonti normative sono:

Legge n. 354/1975: Questa legge disciplina l’istruzione e la formazione professionale nelle istituzioni penitenziarie, fornendo il quadro normativo di base.
Decreto Legislativo n. 230/2000: Questo decreto legislativo, adottato il 30 giugno 2000, fornisce disposizioni attuative in materia di istruzione penitenziaria. Contiene norme specifiche riguardanti gli studi universitari all’interno degli istituti penitenziari.
Decreto Interministeriale del 12 marzo 2015: Questo decreto pubblica le linee guida per il passaggio al nuovo ordinamento dell’istruzione degli adulti, influenzando l’organizzazione didattica negli istituti penitenziari.
Regolamento recante norme generali per la ridefinizione dell’assetto organizzativo didattico dei Centri d’istruzione per gli adulti: Questo regolamento, previsto dal DPR 29 ottobre 2012 n. 263, fornisce direttive sulla ridefinizione dell’assetto organizzativo didattico
Specificatamente per la Lombardia si fa riferimento all’ultimo report pubblicato nel 2021 consultabile al link: https://usr.istruzionelombardia.gov.it/20210325prot6085/?aid=152444&sa=0

Approfondimenti

L’istruzione penitenziaria in Italia ha obiettivi didattici, formativi e sociali chiaramente definiti, mirati a promuovere il reinserimento sociale dei detenuti ea fornire loro competenze utili per affrontare la vita al di fuori dell’istituto penitenziario. Tra gli obiettivi principali si includono:

-Riabilitazione e Reinserimento Sociale: L’istruzione penitenziaria mira a favorire la riabilitazione dei detenuti, preparandoli per un reinserimento efficace nella società al termine della detenzione.

– Crescita Culturale e Professionale: Promuovere la crescita culturale attraverso corsi di istruzione scolastica e universitaria, nonché lo sviluppo di competenze professionali tramite programmi di formazione.

-Personalizzazione dell’Iter Formativo: Favorire la personalizzazione dell’iter formativo attraverso accordi individuali, riconoscendo e valorizzando le competenze e le conoscenze pregresse dei detenuti.

-Certificazioni e Titoli di Studio: Consentire ai detenuti di ottenere certificazioni, licenze o titoli di studio che attestano il raggiungimento di determinati livelli di istruzione e competenze, facilitando così il loro accesso al mondo del lavoro al termine della detenzione.

-Corsi di Alfabetizzazione e Apprendimento della Lingua Italiana: offerti per i detenuti non italofoni

Istituto penitenziario: Istituti scolastici accreditati per l’istruzione carceraria
1. Istituto penitenziario minorile C. Beccaria • CPIA5 di Milano
2. Bergamo • CPIA Bergamo 1
• IPSEOA “A.Sonzogni”, Nembro (BG)
3. Bollate • Ist istruzione superiore “P. Levi” IFP Amministrazione finanziaria, marketing
• Istituto professionale statale servizi per enogastronomia e ospitalità alberghiera (IIS Paolo Frisi)
• CPIA Milano 4
4. Brescia N. Fischione
e Verziano
• CPIA 1 Brescia
• Mariano Fortuny ISS
• Tartaglia Olivieri Costruzione Ambiente e territorio
5. Busto Arsizio • Centro Provinciale Istruzione Adulti 1 – Varese –
• Istituto Professionale di Stato “Pietro Verri” –
6. Como • CPIA Como
7. Cremona • CPIA Cremona
8. Lecco • CPIA Lecco
9. Lodi • CPIA Lodi
10. Mantova · Liceo artistico “Giulio Romano”
· CPIA Mantova
11. Milano Opera
· CPIA 3 Sud Milano “Maestro Manzi”
· IIS Vincenzo Benini. Istruzione e formazione professionale (IeFP). Istituto professionale per i servizi commerciali. Istituto tecnico Amministrazione e finanza e marketing, articolazione dei sistemi informativi aziendali
· IIS Calvino. Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale- Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera – articolazione enogastronomia
12. Milano S.Vittore · CPIA 5 Milano
13. Monza · CPIA Monza,
· IIS “Meroni” , Lissone (Operatore del legno -Disegno d’arredo” )
· IPSSEC “Olivetti”, Monza (Servizi enogastronomia e ospitalità alberghiera),
· IIS “Bianchi” di Monza (Amministrazione, finanza e marketing)
14. Pavia · Istituto “Volta” di Pavia
· CPIA di Pavia
· IIS “Cossa” di Pavia (alberghiero di II livello)
15. Varese · CPIA Varese 2 “Tullio De Mauro”
16. Voghera · IIS Maserati Baratta –geometra e ragionieri
· CPIA Pavia
17. Vigevano · CPIA Pavia

 

Notizie su “istruzione penitenziaria”

Auser Varese: un viaggio emozionale attraverso l’arte

Nel breve tragitto tra via Felicita Morandi in Varese e la frazione di Giubiano –  di poco uscendo idealmente dal centro città – è possibile compiere non solamente  un viaggio di soli pochi chilometri, ma si può sperimentare una sensazione di libertà che sembra infinita.  Questa libertà non è data dalla distanza geografica ma piuttosto […]

Stiamo Freschi 1 – La legge “Smuraglia”

Se nel 1948 l’articolo 27 della Costituzione sancisce che la pena detentiva deve tendere alla rieducazione del condannato, è la legge 354 del 1975, art.15 a specificare che il lavoro è parte integrante del processo di rieducazione, e che alla persona detenuta “è assicurato il lavoro”. L’articolo 20 della stessa legge specifica poi le caratteristiche […]

Scultura in “carcere” con Ignazio Campagna

Un’esperienza  che l’artista stesso racconta come “carismatica” e carica di emozioni. Ignazio Campagna, scultore contemporaneo viggiutese si è misurato in un progetto che ha lasciato una traccia importante anzitutto nel suo animo. In quest’intervista corredata da immagini making-of  raccolta dalla prof.ssa Alfonsa Gucciardo, redattrice per SaperinRete, ci viene illustrata l’esperienza incredibile vissuta nella casa circondariale […]

Varese Corsi Brevi: consegnati gli attestati

A conclusione della prima tornata dei corsi brevi (20/25 ore) presso la scuola in carcere della Casa Circondariale di Varese, a fine dicembre 2022, sono stati consegnati gli attestati di partecipazione. Per il secondo anno il CPIA2 Varese “Tullio De Mauro” ha proposto la formula dei corsi brevi, visti i buoni risultati del 2021/2022. Il […]

Il riscatto sociale dell’istruzione penitenziaria

Il diritto all’istruzione, così come viene sancito dall’art. 34 della nostra Carta Costituzionale, svolge un ruolo centrale nella promozione della dignità della persona anche all’interno degli istituti penitenziari in quanto rappresenta uno dei deterrenti più potenti ai fini della riabilitazione sociale. L’istruzione obbligatoria in carcere: dalla legge di riforma 354/1975 al D.P.R. 230/2000 La regolamentazione […]